Crea sito

Efficaci rimedi naturali per sbiancare i denti

Lo sbiancamento dentale è il processo di sbiancamento del colore dei denti. I denti possono perdere il loro colore originario con l’età, con l’assunzione di caffè, del tè, con il fumo, con le bevande gassate e con gli antibiotici. Vediamo in questo articolo che cosa possiamo fare per sbiancare i nostri denti stando direttamente a casa, senza dover necessariamente andare da uno specialista.

Prima di tutto ci sono delle paste dentifricie che potete fare direttamente in casa che hanno un potente effetto sbiancante: vedi le ricette per dentifricio sbiancante nella pagina Dentifricio fatto in casa.

Anche strofinare la corteccia di un albero di noce sui denti aiuta a rimuovere le macchie dai denti. Le fragole sono considerate un rimedio naturale per lo sbiancamento dei denti. Strofinando i denti con le fragole ogni giorno ci consentirà di rimuovere tutte le macchie. Allo stesso modo delle fragole, anche strofinare i denti con la parte interna della scorza di un’arancia aiuta lo sbiancamento dentale.

La radice dell'albero di Araak (Salvadora Persica), che cresce in tutto il Medio Oriente, levigata sui denti li rende bianchi e lucenti. Già gli antichi Egizi e Babilonesi ne conoscevano le benefiche virtù su denti e gengive. Nella tradizione orientale la radice è nota con il nome di «sewak» che letteralmente significa «massaggio» infatti il suo uso va ben oltre quello del normale spazzolino. Combatte tartaro, placca e carie, elimina macchie di caffè e nicotina in modo naturale, infatti contiene chimicamente contiene elevate quantità di Fluoro e Silicio, Vitamina C, Zolfo, Salvadorina, Trimetilamina, Minerali come il potassio, sodio cloridro, bicarbonato di sodio ed ossidi di calcio: tutti ottimi sbiancanti e rinforzanti dello smalto. Inoltre è in grado di attivare un enzima della saliva (la ptialina), che igienizza la bocca e aiuta a rimuovere il giallo dei denti.

Ovviamente prevenire è meglio che curare: bisognerebbe infatti stare attenti all’assunzione di dosi eccessive di caffè, tè, vino rosso e di bevande gassate, oltre che evitare il fumo. Secondo Thomas Connelly aggiungere la panna nel caffè o il latte nel tè impedisce alle macchie di aderire con facilità ai denti. Gli acidi contenuti nelle bibite analcoliche gassate, come quello fosforico, citrico, malico e tartarico, mettono a nudo lo smalto rendendo il dente sensibile a tutti gli attacchi.

Alimenti come mele, pere, fragole, sedano e carote aiutano moltissimo: qundo entrano in contatto con la saliva si innesca una reazione in grado di rimuovere parecchi batteri dalla bocca. 

L'acqua  a detta di un famosissimo dentista americano – il dott. Connelly – è molto efficace per avere denti bianchi. Fare degli sciacqui di 30 secondi dopo i pasti aiuta la prevenzione delle macchie.

Le verdure verdi scure come broccoli e cavoli contengono un composto minerale che produce una pellicola che ricopre i denti e protegge contro le macchie.

Il succo di limone è un ottimo rimedio naturale contro le antiestetiche macchie gialle provocate soprattutto dal fumo, ma anche dal caffè. Come il bicarbonato e la salvia ha un potente effetto sbiancante, ma essendo acido corrode lo smalto se usato di frequente. Si consiglia dunque di utilizzare un bicchierino di succo di limone (unito ad un cucchiaio di bicarbonato) ed utilizzato bagnato sullo spazzolino una volta al mese, magar alternandolo con lo sfregamento di una scorza di limone direttamente sui denti.