Crea sito

Vaccinazioni: perché sono un pericolo

Avviso importante. Si consigliano caldamente i genitori di documentarsi sugli effetti (e l’utilità) del vaccino che il Ministero della "Sanità" ci sta proponendo, prima di permettere che il delicato sistema nervoso dei loro bambini (e quello degli adulti in generale) sia violato dai forti inquinanti presenti nel vaccino stesso.

Perchè le vaccinazioni sono un pericolo per il corpo?
Si presume che una vaccinazione ci aiuti a costruire  immunità nel nostro sistema nei confronti di organismi potenzialmente dannosi che causano malessere e malattia. Tuttavia il nostro sistema immunitario è già programmato che lo faccia, in risposta ad organismi che invadono naturalmente il nostro corpo.

La maggior parte degli organismi  che generano malattia, entra nel corpo attraverso le mucose del naso,  della bocca, del sistema polmonare o del tratto digestivo, non attraverso una iniezione.

Queste membrane mucose hanno un loro sistema immunitario, chiamato  IgA (1) e che è un sistema diverso da quello attivato quando il vaccino viene iniettato nel corpo. Questo sistema IgA è la prima linea di difesa del corpo. Il suo lavoro è combattere gli organismi invadenti nei loro punti di ingresso, riducendo o addirittura eliminando il bisogno di attivare il sistema immunitario del corpo.

Quando si inietta un vaccino nel corpo e soprattutto quando questo lo si combina ad un immuno-adiuvante come lo squalene (2), il nostro sistema immunitario IgA viene bypassato  e il nostro sistema immunitario va su di giri  in risposta alla vaccinazione.

E’ contrario alla natura iniettare organismi nel corpo per provocare la immunità e la vaccinazione porta in sé un enorme potenziale per danneggiare seriamente la vostra salute.

E..come se i vaccini non fossero abbastanza pericolosi in se stessi…

… immaginateli potenziati con il turbo. Il maggiore ingrediente in un vaccino sono i  virus morti o quelli vivi  che sono stati attenuati (indeboliti e resi meno nocivi).

I vaccini contro la influenza contengono anche un numero di tossine chimiche, incluso:
il glicole etilenico (antigelo) , la formaldeide,il fenolo (acido carbolico) e persino  antibiotici come Neomicina e streptomicina.

In aggiunta ai virus e ad altri additivi, molti vaccini contengono anche immunocoadiuvanti  come l’alluminio e lo squalene.

Lo scopo di un immuno-adiuvante aggiunto al vaccino,  è di aumentare (appunto l’effetto “turbo”…) la risposta immunitaria alla vaccinazione.  Gli adiuvanti fanno si che il sistema immunitario iperreagisca  alla introduzione dell’organismo contro il quale si è stati vaccinati..

Questi adiuvanti si suppone che facciano il lavoro più velocemente  (ma certamente non in modo più innocuo), cosa che riduce la quantità per dose di vaccino, ma anche il numero di dosi somministrate ad ogni individuo.

Tanto meno sarà il vaccino richiesto per ogni individuo tanto più dosi individuali saranno disponibili  per le campagne di vaccinazione di massa. 

Cosa fa lo squalene ai topi

Adiuvanti di vaccini su base oleosa, come lo squalene,  a lungo raggio temporale, non hanno dimostrato di produrre  risposte immunitarie concentrate e ininterrotte (4)

Una ricerca del 2000, pubblicata  nell’American Journal of Pathology  dimostrò che una singola iniezione dell'adiuvante squalene sui topi, ha attivato  “una infiammazione cronica, mediata immunologicamente sull’articolazione,” altresi nota come artrite reumatoide. (5)

Cosa fa lo squalene agli esseri umani

Il nostro sistema immunitario riconosce lo squalene  come una molecola di olio  innata nel corpo. Si trova in tutto il sistema nervoso e nel cervello. Infatti, si può consumare squalene in olio di oliva e il sistema immunitario non solo lo riconosce, ma anche si avvale delle sue proprietà antiossidanti.

La differenza tra “squalene buono” e “squalene cattivo” è la via attraverso la quale entra nel corpo. L’iniezione è una via di ingresso anormale che incita il sistema immunitario ad attaccare tutto lo squalene nel corpo, non solo quello contenuto nell'adiuvante.

Il sistema immunitario quindi  tenterà di distruggere  la molecola ovunque la trovi, inclusi I luoghi dove è naturalmente  e dove è vitale per la salute del sistema nervoso (6)

I veterani della Guerra del Golfo  che hanno contratto la sindrome che porta questo nome (Gulf War Syndrome:GWS) ricevettero vaccini all’antrace che contenevano squalene (7)

L’MF59 (l'adiuvante allo squalene della Novartis) fu un ingrediente NON approvato  nei vaccini sperimentali all’antrace ( experimental anthrax vaccines) e da allora è stato collegato  alle malattie devastanti e autoimmuni di cui soffrono moltissimi veterani del Golfo.  (8)

Il ministero della Difesa (USA ndt) fece di tutto per negare  che lo squalene fosse veramente un inquinante nel vaccino all’antrace somministrato al personale militare nella guerra nel Golfo Persico – schierato o meno – cosi come ai partecipanti del programma di vaccinazione  più recente per la immunizzazione all’antrace  (AVIP).

Tuttavia, la FDA (Food and Drug Administration, ndt) scoprì la presenza di squalene  in certi lotti di prodotto AVIP  (= programma di vaccinazione per la immunizzazione all’antrace).  .

Una ricerca condotta al Tulane Medical School e pubblicata nel numero  di febbraio 2000 della Experimental Molecular Pathology, include queste statistiche sbalorditive::

“ …la maggioranza sostanziale (95%) dei pazienti che svilupparono la Sindrome della Guerra del Golfo (Gulf War Syndome) aveva anticorpi verso lo squalene. Tutti (100%) i pazienti GWS immunizzati per il servizio Tempesta del Desert/Scudo del Deserto che non furono impiegati, ebbero gli stessi segni  e sintomi di quelli che lo furono, ovvero anticorpi allo squalene.

Per contro, nessuno (0%) dei veterani impiegati  nel Golfo Persico senza  segni  e sintomi della  GWS avevano anticorpi allo squalene. Né i pazienti con  malattie idiopatiche 9) e autoimmuni, né i controlli sulla salute mostravano un siero riconoscibile di anticorpi allo squalene. La maggioranza dei pazienti con i sintomi della GWS avevano invece detto siero.” 10) 

Secondo il dr Viera Scheibner, Ph.D., in precedenza ricercatore scientifico eminente per il governo dell’Australia:

“…questo adiuvante [lo squalene] contribuì alle reazioni a cascata chiamate "Gulf War Syndrome,"  (sindrome della Guerra del Golfo) documentate nei soldati coinvolti nella Guerra del Golfo.

I sintomi da loro sviluppati includevano: artrite, fibromialgia, adenopatia, irritazioni cutanee fotosensitive, fatica cronica, emicranie croniche, perdita abnorme di peli, lesioni cutanee non guaribili, ulcere da afte, vertigini, debolezza, perdita di memoria, attacchi epilettici, cambi di umore, problemi neuropsichiatrici, effetti antitiroidei, anemia alto tasso di sedimentazione degli eritrociti, lupus eritematoso sistemico sclerosi multipla, fenomeno di Raynaud, sindrome di Sjorgren, diarrea cronica etc.” 11)

La scienza è latitante
Non esiste al presente una scienza medica che possa garantirci la sicurezza dei vaccini.
La scienza e i promotori di vaccini non conoscono le loro conseguenze a lungo termine sulla nostra salute e su quella dei nostri figli. Studi su pazienti controllati sono durati mediamente solo due settimane.
Eppure, malattie autoimmuni come quelle viste nella sindrome del Golfo spesso necessitano di anni prima di venire diagnosticate, causa la vaghezza dei sintomi iniziali. Lamentele circa emicranie, fatica e dolori cronici sono sempre sintomi di malattie e disturbi seri. 

COSA SI PUO’ FARE IN PREVENZIONE:

Prendersi cura della propria salute per eliminare il rischio di contrarre influenza. La chiave ovviamente è tenere il proprio sistema immunitario in buona salute. Ecco alcuni promemoria in tal senso, che il dr Mercola segnala:

- Eliminare zucchero. Il consumo di zucchero ha un effetto immediatamente debilitante sul sistema immunitario

- Predere Omega 3 di buona qualità.

- Fare esercizio fisico

- Avere un livello ottimale di Vit D, la cui carenza causa anche i malesseri influenzali stagionali. Un buon livello di questa vitamina permetterà di combattere le infezioni.

- Dormire molto e con qualità

- Gestire lo stress in modo efficace, se c’è eccesso di stress il corpo non sarà in grado di fronteggiare le infezioni

- Lavarsi le mani, ma non con un sapone antibatterico:usare un sapone naturale senza sostanze chimiche.

 

1) Ig è l’abbreviazione di immunoglobulina. Dette anche anticorpi, le immunoglobuline sono proteine presenti nel sangue. Ne esistono cinque tipi (IgA, IgD, IgE, IgG e IgM) Le IgA sono gli anticorpi particolarmente presenti nele secrezioni (saliva, lascrime, muchi, etc) ed in quanto tali costituiscono una vera e propria barriera che le mucose oppongono ad un agente infettivo che vuole introdursi nel nostro organismo.
2) Lo squalene è anche implicato nella debilitazione della sindrome del Guerra del Golfo ( Gulf War Syndrome and squalene ).
3) Meryl Nass, M.D., July 3, 2009http://anthraxvaccine.blogspot.com/2009/07/h1n1-vaccines-with-novel-adjuvants.html
4) Rense.com, Vaccines, Autism, and Gulf War Syndrome, August 15, 2005
5) The American Journal of Pathology, The Endogenous Adjuvant Squalene Can Induce a Chronic T-Cell-Mediated Arthritis in Rats, 2000
6)Vaccination Liberation, Adjuvant Index Page http://www.vaclib.org/basic/adjuvants.htm
7) Autoimmune Technologies, News Release: SQUALENE FOUND IN ANTHRAX VACCINE, http://www.autoimmune.com/SqualeneInVaccine.html
8) http://www.autoimmune.com/GWSGen.html
9) Idiopatia= Malattia che esiste per se stessa, e non come conseguenza di un’altra malattia
10) ScienceDirect.com, Experimental and Molecular Pathology, Volume 68, Issue 1, February 2000, Pages 55-64 http://www.sciencedirect.com/
11) Adverse Effects of Adjuvants in Vaccines, by Viera Scheibner, Ph.D., 2000 http://www.whale.to/vaccine/adjuvants.html

 

Fonte: http://www.thelivingspirits.net

VACCINI: COME VENGONO FATTI

Le vaccinazioni batteriche  vengono coltivate in capsule Petri ma le vaccinazioni virali richiedono un “ospitante” vivo. I recenti progressi medici hanno ampliato la sfera di cosa significhi “ospitante vivo”.

Edward Jenner, a cui fu dato il credito di aver scoperto il vaccino per il vaiolo, osservò che i mungitori di latte che erano stati infettati da vaiolo bovino finivano con l’essere immuni dal vaiolo. La prima puntura di Jenner fu quella ad un bambino di 8 anni, usando del pus proveniente dalle lesioni di un mungitore di latte infetto da vaiolo bovino. 

I guai cominciarono quando si cominciò ad utilizzare gli animali come “ospitanti”. Il dr Jonas Salk e i suoi soci, mise insieme, da scienziato pazzo, un intruglio di ingredienti incluso il midollo spinale tritato  di un paziente di 9 anni, deceduto,  acqua, sangue, mosche, feci e sostanza cellulare umana.

Questa mistura fu iniettata nei cervelli delle scimmie, molte delle quali morirono immediatamente o si paralizzarono. Salk fini poi col creare la versione commerciale  del vaccino per la polio, sviluppato in parte dalle "feci di 3 bambini sani in Cleveland."

Mentre le formulazioni odierne non contengono feci, esse derivano tuttavia da ospitanti vivi, come mucche, scimmie, maiali, embrioni di polli e dalla cellula diploide umana (cellula contenente nel suo nucleo una doppia serie di cromosomi disposti in coppie uguali -la maggior parte delle cellule del corpo sono diploidi tranne i gameti- ndt )

La sostanza cellulare viene estratta  da questi ospitanti, mischiata con sostanza chimiche tossiche come il  Thimerosal (mercurio), la formaldeide, alluminio idrato ed una varietà di altre sostanze, prima di essere iniettata nei nostri corpi.  (http://www.cdc.gov/vaccines/pubs/pi... e www.vaclib.org/pdf/vaxcont2.pdf).

Gli effetti collaterali sono autismo, diabete, asma, sclerosi multipla etc…

Il dr. Leonard Hayflick, un virologo sia alla Stanford che alla University of California a San Francisco ha sollevato la preoccupazione che la frequente coltura primaria per fare i vaccini con embrioni di animali e volatili, abbia creato una situazione dove è “ovvio che queste cellule contengono molti virus indesiderati, alcuni dei quali letali per l’uomo” (http://www.globalresearch.ca/index....)

Per esempio il virus SV40 che ha origine dalle scimmie, si fece strada nella popolazione umana, via la vaccinazione antipolio ed è stato collegato al cancro, al linfoma non Hodgkin e ai tumori al cervello (http://www.informedchoice.info/poli...) (http://www.tetrahedron.org/articles...).

La  World Health Organization – l’ OMS- è consapevole che i vaccini MMR (Mumps, Measles, & Rubella Vaccines = vaccine contro orecchioni, morbillo e rosolia) sono tinti con il virus della leucosi aviaria che è stato collegata alla leucemia (http://www.fda.gov/ohrms/dockets/ac...) (pg 19) e il Rotatrix è una delle vaccinazioni più recenti che è stata smascherata per essere contaminata  con materia di DNA dagli animali, in questo caso maiali (http://vaccineawakening.blogspot.co...).

La chiave per superare le malattie  non sono le vaccinazioni ma la spina dorsale della buona salute, ovvero: nutrizione, igiene ed acqua pulita.

La malnutrizione è di massima importanza perchè impedisce la resistenza naturale del corpo ed agisce sinergicamente con gli agenti della malattia per aumentare l’incidenza o la severità delle malattie cliniche.

 

Fonte: http://www.thelivingspirits.net

Jim Carrey contro le vaccinazioni

La principessa Nakamaro svela il piano dietro i vaccini

La principessa Nakamaro racconta di come, ai tempi della presidenza Clinton, la famiglia di Al Gore l'avesse informata di un piano per eliminare gran parte della popolazione mondiale diffondendo pandemie attraverso i vaccini.
E di come, in quella occasione, avesse conosciuto senza saperlo i leader della Commissione Trilaterale, del Gruppo Bilderberg e del Foreign Affairs. Ovvero le organizzazioni che, secondo molti, costituiscono tre veri e propri governi-ombra mondiali.
Intervento registrato durante la conferenza "2012: oltre il mistero"  tenutasi a Roviano il 14 novembre 2010.

Vaccino a Londra sui bambini: 40 morti e 2100 reazioni gravi

Articolo di dicembre 2010

Quaranta bambini sono morti dopo una vaccinazione di routine con MMR  (Morbillo, Parotite e Rosolia) e 2.100 in più hanno subito una reazione post-vaccinale grave, le autorità sanitarie del Regno Unito sono state costrette a divulgare questa notizia in settimana - e queste cifre sono solo la punta dell'iceberg.

Due dei bambini vaccinati hanno subito danni al cervello irreversibili, e altri 1500 bambini soffrono di problemi neurologici, tra cui 11 casi di encefalite e 13 casi di epilessia e coma. Nel complesso, ci sono stati più di 2.100 reazioni avverse al vaccino per l’infanzia nel Regno Unito negli ultimi sette anni.

La sanità inglese il Healthcare Products Regulatory Authority (MHRA), è stata costretta a rivelare questi dati in seguito ad una richiesta di un giornalista che ha fatto appello alla legislazione per la libertà di informazione.

In realtà la situazione è probabilmente molto peggiore. I casi MHRA sono solo quelli che i medici hanno riferito; dunque se i medici non credono che il vaccino sia la causa di simili patologie non lo segnaleranno. Si sospetta che solo il 10% di tutte le morti e le reazioni gravi da vaccino vengano realmente segnalate; se è così, questo significa che almeno  400 bambini siano morti a causa di un vaccino e 21.000 hanno sofferto di una reazione avversa post-vaccinale, nel solo Regno Unito.

In realtà, la situazione potrebbe essere molto peggiore in paesi come Stati Uniti, Italia e Francia, dove la vaccinazione per l'infanzia è tutt’ora obbligatoria.

Il mese scorso, il governo britannico è stato costretto da un tribunale a pagare i danni ad una madre il cui figlio ha subito gravi danni cerebrali, dopo una vaccinazione MMR. Altri 500 casi simili sono attualmente in esame presso i tribunali del Regno Unito.
Queste cifre rappresentano una grave battuta d'arresto nei rapporti tra medici e genitori.
Molti genitori hanno sempre accettato le rassicurazioni dei medici e delle autorità sanitarie che dichiarano che i vaccini sono sicuri, e che stanno facendo il loro meglio per i bambini e la comunità.

Ora invece, se le cose vanno male, i genitori potrebbero essere meno propensi a credere alle parole dei medici, che negano che il vaccino possa essere messo in causa.

Fonte: http://www.informasalus.it/it/articoli/londra-bambini-morti-vaccino.php

Scomparso attivista russo dopo aver esposto i piani per una vaccinazione di massa

Qui di seguito è l'ultima dichiarazione di Alexander Goncharov fatta il 22 ottobre 2010:

Io, Alexander Goncharov, Presidente della Società russa Benevolent , ho ricevuto informazioni da parte di medici onesti che non intendono partecipare a uccidere il loro stesso popolo, circa i preparativi per la distruzione dei nostri figli sotto le spoglie di una "nuova vaccinazione", in programma per primi mesi del 2011.
Non posso confermare o smentire queste informazioni o garantire la credibilità di esso, ma chiedo a tutti di controllare da soli. "Qualcuno" ha scoperto che ho avuto queste informazioni e mi è stato offerto una tangente di non divulgazione e, tra l’ altro, minacciati di morte se avessi continuato la diffusione di informazioni per l'uccisione imminente dei nostri figli. Ho rifiutato la loro "proposta" e non potrò mai accettare la deliberata distruzione del mio popolo - ho il dovere sacro alla patria, in conformità con la Costituzione della Russia e conoscendo la potenza dei nemici del nostro popolo, ho giurato di diffondere informazioni circa l'imminente OMICIDIO DI TUTTI I NOSTRI FIGLI IN RUSSIA e trasmettere questa informazione con tutti i mezzi possibili.
Continua a leggere

Militare Italiano rifiuta di sottoporsi ai Vaccini: Condannato

Un Sottufficiale dell’Aereonautica ha rifiutato di sottoporsi ad un ciclo di vaccinazioni, preoccupato per i rischi che questa pratica avrebbe potuto causare alla propria salute. Ha richiesto ulteriori informazioni e rassicurazioni, si è reso disponibile a svolgere comunque la missione demandatagli, con personale assunzione di ogni rischio.  E’ stato sottoposto ad un procedimento disciplinare di rigore e, addirittura, ad un procedimento penale davanti al Tribunale militare di Roma che inizierà l’8 marzo. I reati contestati sono quelli di disobbedienza aggravata e continuata.

La richiesta di maggiori informazioni è motivata dalle preoccupazioni per l’elevato numero di colleghi deceduti o malati di tumori e leucemie. I dati sono allarmanti: tra il 1991 e il febbraio 2012 ben 3761 militari hanno sviluppato un tumore. Di questi sono 698 i  soldati che hanno  preso parte a missioni all’estero e 3.063 i militari che non hanno mai effettuato attività fuori area. Continua a leggere

Vaccini, ecco tutta la storia: 80 medici statunitensi denunciano la pericolosità della pratica vaccinale

Questo documento, “Vaccines: Get the full story”, giunge dall’ambiente medico statunitense (International Medical Council on Vaccination) .

L’elenco dei firmatari è lungo, e quello qui sotto si limita ai soli firmatari medici, con qualifiche MD, DO, MB, MBBCH, che contraddistinguono per l’appunto terapeuti attivi e dotati di laurea in medicina, ma è stato firmato anche da infermieri ed altri cittadini a vario titolo (ad esempio da molti genitori contrari alle vaccinazioni).

Ottanta medici che rischiano la radiazione dall’albo per questo loro scottante documento. Continua a leggere

 

 

 

 

 

 

 

Nessun dato scientifico a sostegno dei vaccini: le prove

Questo articolo riporta una lettera inviata da due genitori ad una ASL lombarda in cui vengono proposti numerosi studi scientifici e vengono chiesti spiegazioni sulla pratica della vaccinazione.

Nella risposta del Dottore responsabile dell'ASL:

Nessun dato relativo ad esperimenti in doppio cieco sui vaccini

Nessun dato su esperimenti con gruppo di controllo di bambini non vaccinati

Nessun dato che dimostri come i vaccini abbiano causato la diminuzione di casi di poliomielite difterite tetano etc. (le malattie stavano già scomparendo decenni prima che fosse introdotto il vaccino, e la dimuzione dagli anni '50 in poi non costituisce alcuna prova dell'utilità della profilassi vaccinale, solo la constatazione della costanza di un trend di diminuzione, per altro spesso interrotto da un piccolo rialzo dei casi di malattie subito dopo una campagna di vaccinazione)

Nessun dato che induca ad avere più paura della malattia che non del vaccino

Nessun dato da contrapporre a numerosi dati scientifici da noi segnalati, nessuna pubblicazione scientifica da opporre ad interi libri da noi segnalati.  Leggi tutto

Militari uccisi dai vaccini

Mio figlio rientra purtroppo in un elenco lunghissimo che è stato definito “strage di militari”, una strage che ancora nessuno ha saputo spiegare; si tenta di nascondere, di scappare da quelle che sono le responsabilità, troppi sono i decessi: potevano fare qualcosa, ma non lo hanno fatto, molte di queste morti potevano essere evitate già nel 2001, bastava ascoltare chi diceva: “BASTA! SOSPENDETE LE VACCINAZIONI KILLER AI MILITARI”. Falsità e grossi interessi li hanno fatti perseverare:

- PROTOCOLLI VACCINALI PAZZI, MAI CONTROLLATI;

- VACCINAZIONI FATTE A COMPLETO ARBITRIO DEL MEDICO (mio figlio per esempio è stato richiamato una settimana dopo le vaccinazioni, da solo, e gli è stata iniettata l’antitetanica; ora chiedetevi perché un medico dovrebbe chiamare un ragazzo per un vaccino per cui era già coperto, e solo lui. COSA C’ERA IN QUEL VACCINO? Chi ha dato l’ordine a quel dottore, e perché?);

- VACCINI PIENI DI METALLI, VACCINI INUTILI, VACCINI CHE DA NESSUN’ALTRA PARTE DEL MONDO VENIVANO PIÙ SOMMINISTRATI (vedi il Morupar, sospeso nel 2006, l’Italia era l’ultima nazione ancora a praticarlo dopo il Brasile); (vedi allegato 8, 8a, 8b, 8c, 8d, 8e, 8f, 8g, 8h)

- VACCINI CHE NON ANDAVANO FATTI perché C’ERA GIÀ UN’IMMUNIZZAZIONE ATTIVA VERSO QUELLA MALATTIA, per rendersene conto BASTAVA FARE L’ANAMNESI AI SOLDATI;

- VACCINI CHE TANTE VOLTE SI ERA TENTATO DI ELIMINARE MA NON ERA MAI STATO FATTO (vedi Neotyf sospeso nel 2002 allegato 9);

- VACCINI CHE HANNO FATTO MORIRE LE PECORE E I PASTORI DELLA ESAMINATI DALLA GATTI; (vedi allegato 9, 10a, 10b, 10c)

- VACCINI DI CUI NESSUNO VUOL PARLARE, CHE NESSUNO VUOLE ESAMINARE, VACCINI CHE HANNO SEMINATO LA MORTE. Leggi tutto

Sostanze tossiche all'interno dei vaccini: parla un medico!

Un’ interessante scoperta è stata fatta dallo studioso di storia medica, Edward Shorter: in un’intervista la Divisione Vaccini della farmaceutica Merck ha ammesso di avere inoculato per anni il virus del cancro ( il virus SV40) per mezzo dei vaccini. Il virus SV40, presente nelle cellule di rene di scimmia (cellule renali di scimmia impiegate per far crescere i virus della poliomielite da usare a scopo vaccinale), ha contaminato i vaccini antipolio (orale di Sabin e parenterale di Salk) e si è trasferito nella popolazione umana, rivelandosi un virus potenzialmente oncogeno. E’ stato proprio il liquido di coltura di queste cellule di rene di scimmia (contenenti il virus) che, inoculato, ha consentito al virus oncogeno suddetto di infettare i vaccinati.
Negli USA, dal 1955 al 1961, circa 98 milioni di americani ( sic!) sono stati vaccinati con il vaccino antipolio contenente il virus cancerogeno SV40.  Continua a leggere

 

 

Ci vogliono vaccinare fino a 100 anni!

I medici di base e i pediatri hanno preparato il loro programma e lo hanno chiamato "Calendario vaccinale per la vita".

Un "Calendario vaccinale per la vita" che pianifica le vaccinazioni dai primi giorni di vita fino e oltre la terza età, fino all'ultimo giorno di vita. Le società mediche italiane hanno imboccato la loro via, chiarissima: vaccini per tutti, sempre e comunque, a prescindere dalle categorie a rischio, senza distinzioni e senza eccezioni. Continua a leggere

 

 

Immunologo di fama mondiale condanna i vaccini

Chi ha fatto almeno 5 vaccini anti-influenzali tra il 1970 e il 1980 è 10 volte più esposto al morbo di Alzheimer di colui che ne ha subiti solo uno o due, ha affermato il Dr. Hugh Fudenberg, uno dei leader mondiali in immunologia e genetica.

“Ciò è dovuto all’alluminio e al mercurio che quasi ogni vaccino anti-nfluenzale contiene. Il graduale accumulo di alluminio e mercurio nel cervello porta a disfunzioni cognitive”, ha detto il dr.Fudenberg. Visto che i vaccini anti-nfluenzali non hanno avuto molto beneficio ha raccomandato di evitarli. Continua a leggere

Vaccini, sentenza del tribunale di Rimini crea un terremoto nel mondo scientifico

Si tratta della sentenza che ha riconosciuto un indennizzo alla famiglia di un bimbo autistico, che aveva fatto il vaccino. Ponendosi al di fuori del dibattito tra favorevoli e contrari ai vaccini, l'associazione Cittadinanzattiva dopo questa sentenza a livello nazionale chiede certezze sul collegamento dell'autismo con il vaccino e in generale maggiore informazione alle famiglie sulle vaccinazioni.

La sentenza del tribunale di Rimini era stata emessa alcune settimane fa. La questione che aveva portato in tribunale i genitori di un bimbo autistico era che non era stata riconosciuta loro la tutela economica prevista dalla legge 210, perchè il vaccino che sarebbe all'origine del problema del bambino, l'MPR, anti Morbillo-Parotite-Rosolia, non è obbligatorio. Continua a leggere

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

IL 19 settembre 1990 il settimanale "OGGI" pubblicava questo articolo a tre pagine a firma di Cesare Capone.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Alexander Goncharov