Crea sito

Panico in Grecia: Ritirati dalle banche 1,5 miliardi in 3 giorni!

Articolo del 17/05/2012

Negli ultimi tre giorni, i greci in preda al panico, hanno ritirato dalle banche almeno 1 miliardo e mezzo di euro nel timore di un'imminente uscita della Grecia dall'eurozona, ma non si può escludere che siano molti di più. A riferirlo è il sito greco Reporter.gr sottolineando anche che i banchieri hanno affermato che "non c'è stato sinora alcun assalto alle banche e probabilmente non ci sarà", infatti 1,5 miliardi di prelievi su un totale depositi che ammonta a 165 miliardi fa dire ai banchieri che non ci saranno problemi di liquidità. Secondo il Financial Times invece sarebbero 1,2 miliardi i depositi ritirati. Molti greci agli sportelli ci sono andati, hanno preso i loro risparmi e sono usciti, per timore che un eventuale passaggio euro-dracma possa abbatterne il valore.

La Bce non terra' la Grecia nell'area euro a tutti i costi. Anche se preferirebbe vedere Atene ancora nel blocco a 17, il presidente della Banca Centrale Mario Draghi ha lasciato intendere che l'istituto di Francoforte non e' pronta a scendere a compromessi quando si tratta dei suoi principi. 

I cittadini ellenici torneranno alle urne il 17 giugno e solo due partiti - Nuova Democrazia e Socialisti (Pasok) - sono a favore delle condizioni imposte dai piani di salvataggio europei. Cio' avvicina lo spettro di un abbandono della moneta unica. Basti pensare che la sinistra radicale, piazzatasi seconda al turno precedente, e' in testa nei sondaggi.

La Crisi dei Governi    HomePage