Crea sito

Crisi euro in Spagna: fuga di denaro dalle banche

Articolo del 17/05/2012

Madrid come Atene: tutti in coda agli sportelli delle banche per ritirare i risparmi. I clienti di Bankia hanno prelevato più di 1 miliardo di euro dei loro depositi, dopo che il Governo spagnolo ha salvato la banca in difficoltà la scorsa settimana. Secondo quanto scrive il quotidiano El Mundo, i numeri sono stati presentati al cda della banca ieri. Il management avrebbe riferito al consiglio che Bankia la scorsa settimana ha perso un ammontare di depositi paragonabile a quelli prelevati nell'intero primo trimestre dell'anno, cioè 1,16 miliardi. I depositi presso l'istituto di credito spagnolo a fine marzo ammontavano a 112 miliardi di euro. La banca ha sofferto pesanti perdite legate all'ampia esposizione al mercato immobiliare spagnolo. Il Governo la scorsa settimana ha preso il controllo del 45% dell'istituto di credito.

Secondo le stime prodotte dagli analisti di Ubs prodotte ad aprile, ammonterebbero a 65 miliardi di euro i soldi fuoriusciti negli ultimi mesi dai conti correnti degli istituti del Paese iberico. Una somma che secondo gli analisti di Ubs vale circa un 5,2% di decremento netto da febbraio 2001 a febbraio 2012. Un fuggi fuggi che sta vivendo una profonda accelerazione dato che secondo la Banca di Spagna a dicembre del 2011 la contrazione dei depositi accusava un calo del "solo" 2 per cento. 

Del resto uno scenario di questo tipo, e cioè la perdita di fiducia dei clienti spaventati dalla più grave crisi bancaria che il Paese sta vivendo, era intuibile.

La Crisi dei Governi    HomePage