Crea sito

13/02/2012 Grecia: I banchieri hanno vinto sul buon senso dei governanti

Domenica 12 Febbraio si è discussa in Parlamento la manovra di nuove misure di austerità previste dalla Troika (Fondo Monetario Internazionale, Banca Centrale Europea ed Unione Europea), dopo che il governo riunitosi l'8 febbraio l'aveva approvata.

E' stata una giornata piena si scontri con le forze della polizia le quali sono erano solamente greche tanto che sono state udite parlare in inglese e altre lingue.

Infatti sono arrivate all'aeroporto di Eleysinas le forze dell'ordine tedesche, che accompagnanno l'Eurogendfor (La Forza di Gendarmeria Europea, per approfondire Eurogendfor, la nuova polizia europea con poteri illimitati) già arrivata in Grecia nei giorni 4-5 Febbraio. Inoltre ci sono celerini greci (MAT) coaudiuvati come dai plotoni del FRONTEX. 

Secondo quanto riportato dal Wall Street Journal, Unione europea, Banca centrale europea e Fondo monetario internazionale hanno proposto alla Grecia 15 miliardi di euro supplementari che andranno ad aggiungersi alla seconda tranche di aiuti per 130 miliardi.

In cambio alla Grecia è stato imposto di approvarare il nuovo pacchetto di tagli richiesti dalla troika. Tagli talmente dolorosi – una riduzione del 22% del salario minimo, il taglio di 15mila posti di lavoro nel settore pubblico, ulteriori riduzione della spesa per sanità, welfare e difesa.

E da due giorni i sindacati paralizzano il paese con un nuovo sciopero generale, mentre manifestazioni e cortei di moltiplicano ad Atene – dove ieri si sono registrati anche violenti scontri – in vista dell’inizio del dibattito questa sera in Parlamento delle misure che dovrebbero essere votate entro domani per poter rispettare l’ultimatum della troika. “Si tratta di condurre una battaglia per la Grecia e per i diritti dei cittadini ad uno stato sociale”, ha detto ancora il leader socialista nell’appello ai colleghi socialisti a votare uniti per le nuove misure.

Alla mezzanotte italiana il voto è terminato, i greci sono stati condannati a morte. Le parole tremolanti e spezzate dello speaker di No Cartel TV fanno spezzare il cuore. 

L'esito delle votazioni che hanno conclamato la vittoria del "sì" alle misure di austerità. Nel dettaglio:
Art. 1 della legge: 190 sì, 83 no, 5 astenuti
Art. 2 della legge: 201 sì, 84 no, 3 astenuti
Art. 3 della legge: 199 sì, 74 no, 5 astenuti
Art. 4 della legge: 202 sì, 72 no, 2 astenuti



Qualche minuto dopo Anonymous ha bloccato molti siti governativi greci, tra cui quello del primo ministro Papademos ( www.primeminister.gov.gr ) e quello del Parlamento (www.hellenicparliament.gr).


Fonti:

http://www.informarexresistere.fr/2012/02/12/diretta-dalla-grecia-la-rivolta-le-notizie-le-immagini-tutto-in-diretta/#axzz1mBtP4PiO

http://www.facebook.com/losai.net

http://www.informarexresistere.fr/2012/02/12/grecia-paralizzata-dallo-sciopero-papademos-approva-le-misure-di-austerity/#ixzz1mDLhpy4M 


Attualità     HomePage