Crea sito

15/02/2012 MOODY'S DECLASSA ANCORA L'ITALIA:IL RATING ATTUALE E' A-

E fu la volta di Moody's.Dopo i tagli di Standard & Poors e Fitch è arrivato quello di Moody's.Come scrive il sitoBankingonli il taglio è avvenuto a borse americane chiuse.L'agenzia di Rating "ha declassato nuovamente il rating dell’Italia, portandolo da A2 ad A3 con outlook negativo."Fin qui nulla di strano visto che qualunque cosa si faccia le agenzie di Rating continuano a punirci.E con noi anche la tanto esaltata Spagna..Detto questo nell'articolo di Bankingonli si segnala come ieri la Borsa di Milano dopo un avvio positivo,generato dal voto positivo del Parlamento greco al nuovo piano di austerity imposto dalla Troika,è stata trascinata al ribasso dai titoli bancari in particolar modo da Unicredit,il cui titolo ha perso il 3,7% ed è stata sospeso per eccesso di ribasso.Negativi anche i titoli di Eni,Enel,A2A,Saipem,Prysmian e Camapari.Mentre il ribasso per i titoli bancari è comprensibile visto il taglio del rating a 34 istituiti di credito italiani di venerdì,ad opera di S&P,il ribasso degli altri colossi lo è un po' meno.Come scrive Bankingonli "l’indice FTSE Mib era arrivato a guadagnare l’1,5%. Tra le principali borse europee solo Milano ha chiuso quasi invariata +0,05%."Il calo va visto certamente alla luce del taglio del rating italiano avvenuto a borse americane chiuse.Visti i noti conflitti d'interessi insiti nelle agenzie di Rating c'è da chiedersi s qualcuno sapesse della decisione di Moody's,visto che già venerdì scorso si era ripetuto lo stesso copione prima del taglio del rating ai titoli bancari..A pensar male si fa peccato ma non si sbaglia mai..Comunque tralasciando quest'aspetto,andiamo a vedere qual'è stata la motivazione che Moody's ha dato riguardo al taglio del rating italiano:

L’incertezza sulle prospettive delle riforme istituzionali nell’area dell’Euro le deboli prospettive macroeconomiche nella regione che continueranno a pesare sulla già fragile fiducia del mercato; le sfide che devono affrontare le finanze pubbliche italiane, in particolare il suo grande stock di debito e l’alto costo del finanziamento, così come il deterioramento della situazione macroeconomica del Paese; il significativo rischio che il governo italiano possa non riuscire a raggiungere i suoi obiettivi di risanamento e indirizzare il suo debito pubblico data la pronunciata debolezza strutturale economica del Paese.

Italia ma non solo.Nella scure di Moody's anche Portogallo(Rating declassato da Ba2 a Ba3),Spagna(Rating declassato da A1 a A3),Malta(Rating declassato da A1 a A3) e Slovacchia(Rating declassato da A1 a A2).
E’ stato rivisto al ribasso anche l’oulook della, Francia, Gran Bretagna e Austria che passa a negativo, ma mantengono la tripla A.Nella tabella in basso,la situazione del rating europeo.Salvatevela perchè i tagli continueranno ancora..

Tabella rating paesi europei assegnato da S&P, Moody’s, Fitch e il debito del paese in dollari:

Fonte: http://www.free-italy.info/2012/02/moodys-declassa-ancora-litaliail-rating.html

 

Attualità    HomePage