Crea sito

Migliaia di uccelli trovati morti lungo le spiagge del Cile

Articolo del 15/05/2012

12 maggio 2012 - CILE - Un nuovo evento di estinzione di massa avvenuto lungo le spiagge del Pacifico, questa volta in Cile, dove circa 2.000 uccelli sono stati trovati morti, a riferirlo e' stato il direttore del museo di storia naturale. La CNN riporta che il numero di uccelli morti potrebbe essere ancora maggiore, si stima intorno ai 2300.

"E 'una scena orribile. Essi sono sparsi per circa sei chilometri di spiaggia" intorno alla città costiera di Santo Domingo e San Antonio. La maggior parte degli uccelli sono procellarie grigie, ma ci sono anche pellicani, sule e cormorani Guanay. Brito (il direttore del museo di storia naturale) ha accusato i pescatori di "non fare nulla quando gli uccelli rimangono intrappolati nelle loro reti, lasciandoli annegare.

Un uomo tiene uno dei circa 2000 uccelli trovati morti tra circa sei chilometri di spiaggia intorno alla città costiera di Santo Domingo nel Cile centrale.

Circa 100 carcasse di uccelli sono state rinvenute sulle spiagge Domenica. Migliaia di delfini e uccelli marittimi, tra cui numerosi pellicani, sono stati trovati morti nel vicino Perù nelle ultime settimane. Per i gruppi ambientalisti la colpa sarebbe delle esplorazioni petrolifere, ma il vice ministro dell'ambiente del Perù Quijandria Gabriel, ha smentito attribuendo al riscaldamento delle acque una possibile causa. 

Le autorita' ormai sono da settimane che stanno cercando di scoprire la vera causa di questa strage che per il momento rimane ancora avvolta nel mistero.

Fonte: http://phys.org/news/2012-05-thousands-birds-dead-chile-beaches.html

Tratto da: http://www.terrarealtime.blogspot.it/2012/05/dopo-il-peru-ora-anche-in-cile-trovati.html

Pianeta Terra    HomePage