Crea sito

Acqua di rubinetto: contiene cloro che è nocivo e talvolta anche arsenico

L'acqua è un bene prezioso di cui tendiamo però a fare un uso spesso distratto. Se da un lato tendiamo a sottovalutarne la qualità, il che spiega il clamoroso e ingiustificato successo delle minerali in Italia, dall'altro non ci facciamo problemi a sprecare acqua potabile in tutti i possibili usi domestici.

Dalla Commissione europea arriva l'allarme arsenico, che vieta l'uso dell'acqua per scopi alimentari in un centinaio di comuni italiani. Consulta l'elenco. 

Ai soci di Altroconsumo è riservata la possibilità di far controllare l'acqua di casa da un laboratorio specializzato in analisi ambientali che effettuerà analisi chimico-fisiche sul campione che gli sarà inviato.

Analisi dell'acqua: richiedi il preventivo

Fonte: http://www.altroconsumo.it/alimentazione/acqua/speciali/acqua-potabile

Acqua all’arsenico, ecco cosa esce da alcuni rubinetti

Avete letto bene: ci stanno avvelenando. Beviamo acqua dal rubinetto per risparmiare, per fare del bene all’ambiente, ma inconsciamente ne facciamo del male a noi. La nostra acqua è contaminata di arsenico. E non sono solo le vecchie tubature, ma anche e soprattutto i prodotti chimici che ci scorrono all’interno: qualcuno se ne è accorto e ha intentato una class action. E ha vinto. Buona notizia, direte voi. In realtà, non è proprio così.

Prima di tutto perché il Ministero dell’Ambiente deve rimborsare 100 euro a testa (una cifra davvero simbolica) per ogni persona che ha presentato denuncia e che è stata avvelenata, e poi… poi perché quella persona è stata davvero avvelenata! La sentenza per ora riguarda alcune regioni come Lazio, Toscana, Trentino Alto Adige, Lombardia e Umbria, ma non è da escludere che possa essere interessata l’intera Penisola.

Ma come è potuto accadere tutto ciò? Scarsi controlli, disattenzione, mancata manutenzione delservizio idrico nazionale? Scavare tra le cause, in Italia, è sempre come avventurarsi in una jungla. Quello che emerge -ed è drammatico- è che la presenza di sostanze tossiche come arsenico e amianto erano e sono presenti nell’acqua del rubinetto in quantità superiore rispetto ai limiti previsti dall’Unione Europea.

Sapete cosa dice l’Organizzazione Mondiale della Sanità? In Bangladesh -non in Italia, in Bangladesh, paese del terzo mondo!- l’acqua è contaminata di arsenico e, anche se in piccole dosi, ha causato il 21% delle morti e nel 24% dei casi si sono riscontrate gravi malattie croniche (leggesi tumori) strettamente correlate al fenomeno dell’acqua avvelenate. Vi sembra un buon motivo per intentare una class action?

Fonte: http://www.ecoo.it/articolo/acqua-all-arsenico-ecco-cosa-esce-dai-rubinetti-di-casa-vostra/19053/

La verità sul Cloro

Scoperto nel 1774 da Carl Wilhelm Scheele, che penso' erroneamente che contenesse ossigeno. Fu chiamato cloro nel 1810 da Humphry Davy, che insistette sul fatto che si trattasse a tutti gli effetti di un elemento.

L'elemento chimico puro si presenta sotto forma di un gas verde diatomico. Il nome cloro è deriva da chloros, che significa verde, riferendosi al colore del gas. Il cloro gassoso e' una volta e mezza/due volte piu' pesante dell'aria, ha un intenso odore soffocante ed e' altamente tossico. Nella sua forma liquida e solida e' un potente agente ossidante, sbiancante e disinfettante.

Il CLORO è tossico per i batteri intestinali, aumenta i rischi cardiaci e può stimolare la carcinogenesi.

Secondo alcune ricerche giapponesi il cloro utilizzato per "potabilizzare" l'acqua che arriva nelle nostre case causerebbe l'insorgenza di molte malattie. A contatto anche frutta e verdura degenerano...

Uno studio giapponese effettuato presso l'Istituto Nazionale della Salute e delle Scienze e l'Università Shizuoka ha stabilito che le sostanze organiche naturali reagiscono quando esposte ai clorurati dell'acqua potabile, formando pericolosi composti cancerogeni chiamati "MX", che sta per "Mutageno Sconosciuto" . E' questa la a sintesi dell'articolo "Acqua e cloro il trattamento dell'acqua potabile" comparso sul sito www.criticamente.it. 

Gli "Mx" sarebbero simili ai già ben noti e più facilmente individuati composti cancerogeni THM (trialometani). Precedenti studi fatti da scienziati in Finlandia nel 1997 avrebbero stabilito che l'MX è 170 volte più pericoloso di altri noti sottoprodotti tossici della clorazione, ed è stato dimostrato in studi di laboratorio che danneggia la tiroide e provoca tumori cancerosi.

Sostanze organiche naturali quali frutta, verdura, prodotti di soia, potrebbero dunque formare pericolosi composti cancerogeni quando si combinano con l'acqua trattata con cloro. Alcuni nutrienti naturali fra i più preziosi e indispensabili con caratteristiche anti-cancro comunemente contenuti nella frutta e nei vegetali in genere, formerebbero cioè sostanze cancerogene, quando consumati in combinazione con clorurati dell'acqua potabile. Questa scoperta riguarda cibi di uso comune tra cui alimenti di soia, frutta, ortaggi, tè, molti integratori alimentari, e alcuni farmaci.

Non c'è niente di sbagliato nelle sostanze organiche in sé. Il fattore scatenante sarebbe proprio il cloro, che le trasformandole nel micidiale cocktail cancerogeno di THM e MX. Le sostanze organiche si sarebbero invece dimostrate estremamente benefiche in combinazione con pura acqua potabile, non clorata.

Per approfondire http://dioni.altervista.org/Cloro.html

Fonti:

http://www.lenntech.it/tavola-periodica-elementi/cl-it.htm#ixzz1nOstAK1F

http://www.aamterranuova.it/article2215.htm

 

Acqua      HomePage