Crea sito

L'arma psicotronica di Putin: vittime come zombie

Articolo del 16/04/2012

Un discorso del Ministro della Difesa russo nel quale assicurava di modernizzare il suo esercito ha provocato un putiferio tra i media occidentali che ora accusano la Russia di sviluppare armi per il controllo della mente che trasformano le persone in zombie. La realtà è più complicata, ma non meno spaventosa.

Lo sviluppo di armamenti fondati sugli ultimi principi della fisica – armi a puntamento di energia (DEW), armi geofisiche, armi a onde di energia, psicotroniche, e via dicendo – fa parte del piano di approvvigionamento statale fino al 2020,” ha rivelato il ministro Anatoliy Serdyukov al presidente eletto Vladimir Putin nel corso del loro ultimo incontro.

Alcuni media hanno dato risalto alle armi “psicotroniche” – portentosi apparecchi che impiegano l’energia delle onde per controllare il comportamento del nemico, cosa che lo trasforma in uno “zombie.” Il documento prosegue con l’ipotesi che queste armi potrebbero essere utilizzate nel paese contro i “dissidenti” politici.

Sebbene fossero già indiscrezione dell’era sovietica, le armi psicotroniche russe sono ricomparse più volte per decenni, ma nessuno è mai stato in grado di costruire una pistola psicotronica funzionante né di spiegare quali misteriosi raggi permetterebbero al suo possessore di controllare il cervello di altre persone.

Anche se questo comporta l’andare oltre le sue parole (ufficiali degli eserciti di tutto il mondo spesso enfatizzano o cercano di nascondere il potenziale dell’esercito del proprio paese), è più probabile che il ministro si riferisse a qualcosa di simile alle armi infrasoniche. Queste emettono suoni ad una frequenza più bassa di quella che l’orecchio umano può rilevare, o sostenere. Precedenti test hanno mostrato che queste armi possono scoraggiare i propri obiettivi e persino provocare danni cerebrali. All’estremo opposto della gamma, anche suoni a frequenze ultra elevate possono causare gravi malesseri. Forse la Russia è in possesso di una versione militare degli emettitori di acuti Mosquito utilizzati nel Regno Unito per impedire agli adolescenti (che sono in grado di udirli più degli adulti) di stazionare in luoghi pubblici.

Maggiormente preoccupante è il riferimento di Serdyukov alle armi genetiche. Normalmente queste sono intese come armi biologiche modificate in maniera tale da colpire ad esempio una razza piuttosto che un’altra. Finora è stato difficile ideare in modo abbastanza accurato virus che possano attaccare il nemico e preservare quelli dalla propria parte. Inoltre queste armi sono vietate dalla Convenzione Internazionale per le Armi Biologiche – di cui la Russia è firmataria – e svilupparle significherebbe per la Russia il biasimo della comunità internazionale.

Le armi a puntamento di energia – come quelle a raggi di calore – sono un’altra novità a lungo pubblicizzata, ma che ha visto limitate applicazioni. I raggi di calore, come quelli usati nelle armi a microonde (ADS) americane schierate in Afghanistan e Iraq, provocano dolore insopportabile alla pelle dei destinatari, costringendoli a fuggire ma non con l’intenzione di ucciderli. Sono spesso utilizzate per controllare la folla, tuttavia sono ingombranti e ci vuole tempo per installarle.

Al contempo, almeno fin da Guerre Stellari, i laser sono stati un’arma alternativa per ogni appassionato di cose militari. Anche se indubbiamente devastanti, la raccolta di sufficiente energia per alimentarle ne rende difficile la produzione – invece delle eleganti pistole è più probabile vedere enormi missili intercettori. I costi di questa tecnologia rimangono proibitivi.

Forse la categoria più terribile di armi teoriche è quella geofisica, che impiega l’ambiente. Ad esempio una carica esplosa al posto giusto potrebbe scatenare un terremoto o uno tsunami , mentre sostanze chimiche liberate nell’aria possono abbattere una flotta aerea nemica quanto una forte tempesta. Non è chiaro quanto siano progredite queste tecnologie, ma per la loro stessa natura possono scatenare un’incontenibile distruzione.

Quindi anche senza trasformarlo in zombie, ci sono un sacco di nuovi sistemi per rendere inattivo o uccidere il nemico.

Fonte: RT 06.04.2012

Tratto da: http://times.altervista.org/larma-psicotronica-di-putin-vittime-come-zombie/#more-1517

Ecco un'interessante articolo per apprendere qualcosa di più sulle armi psicotroniche.

Armi psicotroniche

Psicotronic-02

Il Dr. Bearden, luogotenente generale in pensione ed ex membro dei servizi segreti, pubblica la rivista SPECULA, consacrata alla psicotronica ed alla bio-energia.

La psicotronica è lo studio dei processi informativi ed energetici del pensiero in relazione con il paranormale (pare-normale ma normale non è – n.d.r.) e si preoccupa soprattutto degli strumenti tecnologici necessari alla sua applicazione.

Le tecniche "radio-biologiche" sono definite come dei raggi non ionizzanti (che non variano la carica elettrica del loro bersaglio - n.d.r.) atte ad influenzare il sistema nervoso centrale, al contrario delle armi atomiche che contengono dei raggi ionizzanti (che variano la carica elettrica del loro bersaglio – n.d.r.).     
Le onde radio-elettriche, lunghe e ultracorte, ne fanno parte.    
I loro effetti sono fisiologici e possono provocare dei cambiamenti biologici, neurologici e comportamentali.
Queste sono a tutti gli effetti onde telepatiche amplificate in modo elettronico e sono state considerate, fino ad ora, come facenti parte del campo extrasensoriale (P.S.I.).

Bearden non è un amatore: i suoi lavori sulle armi psicotroniche costituiscono le sue referenze; alcuni sono depositati al DEFENSE DOCUMENTATION CENTER a Washington.     
La storia della pubblicazione del suo libro THE ESKALIBUR STATEMENT è degna dei migliori romanzi di spionaggio alla James Bond.    
Il libro sarebbe dovuto uscire nel 1978, ma dei ritardi "inspiegabili" hanno impedito sino ad oggi la sua pubblicazione.     
Le persone che hanno lavorato all'elaborazione del libro hanno vissuto delle strane sorti.

Una delle peripezie conosciute è il misterioso assassinio attribuito a Ira Einhorn.   
Einhorn, organizzatore del "reticolato", si è ritrovato con un’accusa di assassinio del suo collaboratore che egli ha ritrovato in una cassa, in fondo al suo giardino.     
L'F.B.I. lo accusa formalmente.     
Le sue negazioni non hanno cambiato nulla: malgrado le controversie esposte nella stampa ed una lunga battaglia giuridica, Einhorn è stato riconosciuto colpevole e condannato, con “prove” a suo carico.
Oggi egli vive isolato, (nella foresta in Brasile – n.d.r.), sicuro di essere stato vittima di un complotto.   
Chi ha potuto fomentarlo?   Ogni sorta di servizi segreti, americani, sovietici e britannici.     
Einhorn dava le sue informazioni a tutti.   

Egli pensa che tutto sia stato fatto per impedirgli di comunicare certi documenti riguardanti i brevetti di Tesla, dei quali alcuni servizi segreti “deviati” avrebbero potuto approfittare.

Il caso Einhorn è rivelatore del modo di lavorare della criptocrazia americana.    
Questa combatte la guerra invisibile contro il suo "reticolato", nello stesso modo col quale essa ha manipolato i movimenti per i diritti civili negli anni ‘60.
Psicotronic-01

Ma questa è solo la “punta” dell'iceberg del VERO problema che, in realtà, è molto più profondo e complesso di quanto non sembri in apparenza, vista la nostra tendenza umana a “razionalizzare” gli eventi, dando loro sempre una connotazione umana.

Qual è il VERO FINE dello sviluppo di queste cosiddette armi psicotroniche?

Se provate a domandare perché il nostro paese e la nostra società si sono supinamente assoggettate a questo diabolico ed occulto progetto, tutto vi sarà risposto, tranne che dobbiate prendere in seria considerazione che degli intrusi nella nostra tri-dimensionalità stanno giocando contro l'umanità da generazioni.
Mantenendo l'umanità divisa non si hanno le informazioni complete, il tempo e l'inclinazione mentale, per notare chi sono i reali e veri manipolatori.     
Finché siamo mantenuti occupati dal lavoro, dai problemi, dai divertimenti di ogni genere e, finché siamo economicamente asserviti al sistema globale, la maggior parte dell'umanità non prenderà sul serio gli avvisi realmente importanti.

Attraverso "un'élite umana", fedele schiavo, questi intrusi dominano e controllano la società con organizzazioni quali gli Illuminati, il C.F.R. e l'O.N.U., per nominarne appena alcuni.   
Queste fazioni negative sono in gran parte responsabili delle manipolazioni che attualmente l'umanità sta vivendo.

Ciò include lo “stato di polizia" attuale che è stato accelerato, non per la sicurezza della gente, ma per prevenire e reprimere qualsiasi fattore umano di resistenza, quando questo corpo direttivo globale si presenterà presto apertamente agli occhi del mondo. Inoltre questa struttura include la maggior parte delle agenzie governative e non governative (O.N.G.) ideate e generate nel ventesimo secolo.

Quindi diffidate (purtroppo) delle O.N.G., anche se composte da uomini e donne volenterosi, ma in effetti controllate e dirette per fini tutt'altro che “umanitari”. Infatti queste organizzazioni, controllate e gestite dell'O.N.U. (non a caso – n.d.r.), prenderanno il posto di tutte le organizzazioni governative ufficiali, allorché gli stati, come li conosciamo oggi, verranno annichiliti per far posto al Nuovo Ordine Mondiale.

Fonte:  http://www.menphis75.com/armi_psikotroniche.htm

Attualità   HomePage