Crea sito

Le autorita' governative del Quebec impongono la legge marziale!

Articolo del 20/05/2012

Le autorita' governative del Quebec hanno introdotto una legge di emergenza che dicono sia necessaria per ristabilire l'ordine sociale a causa delle proteste studentesche che si protraggono da ormai 3 mesi a causa della volontà del governo di aumentare la quota di iscrizione, ma che in realtà rappresenta un vero e proprio attacco ai diritti fondamentali dei cittadini.

Il 22 marzo, dove oltre 250.000 persone hanno marciato a Montreal contro l'aumento della quota di iscrizione all'università. Un'altra manifestazione di massa analoga è prevista per il 22 maggio.

"Questo disegno di legge, se approvato, è una violazione dei fondamentali diritti costituzionali dei cittadini", ha detto Louis Massonpresidente dell'ordine degli avvocati Quebec AssociationIl Quebec Bar Association è solo una delle organizzazioni che si sono espresse da quando la legge è stata introdotta in parlamento giovedì sera.

Il dibattito è iniziato attorno al Giovedi 09:00 ed è in corso (guardare in diretta qui).

Tra le altre cose, la legge richiede a tutti gli organizzatori di una manifestazione di 10 persone o più di presentare il loro itinerario, tra cui percorso, data, ora e durata, alla polizia otto ore in anticipo, e di astenersi dal dimostrare a meno di 50 metri da ogni struttura scolastica.

Venerdì mattinain una conferenza stampa, i leader studenteschi e sindacati si sono espressi contro la legge.

Leggi la proposta di legge per intero qui.

"Se non siamo più in grado di protestare nella nostra società, diventa una società totalitaria", ha detto Louis Roy, capo della Confédération des Syndicats Nationaux (CSN), che rappresenta la maggior parte dei docenti  di università e college della provincia. "Stiamo dicendo ai nostri soci di difendere il loro diritto fondamentaleil diritto a manifestare", ha aggiunto.

Il disegno di legge prevede inoltre che chiunquecon atti od omissioniaiutoo incoraggiamento, oppure consiglio, consenso, autorizzazione o ordine, porta un'altra persona a rompere una qualsiasi delle disposizioni della presente legge è inoltre ritenuto responsabile nei confronti del multe stesse.

Le multe per rompere tutti gli aspetti di questa legge sarebbero:

da $ 1.000 a $ 5.000 per individui

da $ 7000 a $ 35.000 per dirigenti, dipendenti o rappresentanti di ogni associazione studentesca o associazione dei dipendenti, dirigenti o rappresentanti di un'istituzione, o la persona che organizza una manifestazione

da $ 25,000 a $ 125,000 per ogni studente associazione, federazione diassociazioni, associazione dei dipendenti o istituzione, o morale persona, organizzazione o coalizione che organizza una manifestazione

In caso di reati ricorrenti, la multe raddoppierebbe.

La legge richieder anche che gli insegnanti segnalino eventuali azioni di disturbo, che ha già portato i dirigenti sindacali a denunciare che i loro membri sarebbero trasformati in una pseudo-forza di polizia.

La legge limita in modo deciso la possibilita' di manifestarefacendo precipitare il paese in un regime di dittatura, gli studenti stanno prendendo in considerazione di adottare la disobbedienza civile per contrastare la legge.

Fonte:http://www.globalresearch.ca/index.php?context=viewArticle&code=MCS20120518&articleId=30915

Finta Democrazia    HomePage